ETR200 – ETR220

etr200

Origine: Italia.
Anno di esercizio: 1937 – 1993.
Tipo: elettrotreno rapido.
Propulsione: elettrica a corrente continua, 3000 V.
Velocità massima: 160 Km/h.
Esemplari costruiti: 18.

L’ETR200 è stato riclassificato rispetto al primo ETR200, come ETR220P “potenziati” e ETR200AV “alta velocità”.

Fu il primo elettrotreno ad alta velocità della storia. Nel 1939 raggiunse i 203 Km/h nella tratta Pontenure-Piacenza. L’ETR200 è il progenitore dei treni ad alta velocità italiani a potenza distribuita.  Costruito dalle Officine Breda di Sesto San Giovanni (MI), l’ETR200 è composto da 3 carrozze intercomunicanti, come se si trattasse di una sola lunga vettura snodata: servizio ristorante, bagagliaio, condizionamento dell’aria. Sei motori del peso di 105 tonnellate; una lunghezza fra i respingenti di quasi 63 metri e 100 posti di prima classe.

ETR200 (foto tratta dalla rivista “La tecnica professionale”, gennaio 1956)

etr220

Origine: Italia.
Anno di esercizio: 1937 – 1993.
Tipo: elettrotreno rapido.
Propulsione: elettrica a corrente continua, 3000 V.
Velocità massima: 160 Km/h.
Esemplari costruiti: 16.

Il servizio degli elettrotreni etr2oo è proseguito nel dopoguerra, anche attraverso un aggiornamento dei convogli, con aumento dei veicoli in composizione ai treni, da tre a quattro: tali treni sono stati denominati ETR220 / ETR240, elevandone la velocità, rispetto a quelli originari, a 180 km/h.

ETR220 al Deposito Locomotive di Milano Greco, con il macchinista Pietra (foto C. Pedrazzini)

Disegno dell’ETR220 (foto V. Cataldo, anno 2016)

Cabina di manovra (autore ignoto)

Libro di bordo ETR220-235, Milano Centrale (foto G. Costanza)